I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie Ulteriori informazioni Ok

17-19 marzo XIII Salone dell’Agroalimentare Ligure

10-03-2017

Finalborgo. Dal 17 al 19 marzo 2017 torna a Finalborgo con la sua tredicesima edizione il Salone dell’Agroalimentare Ligure. Ci saranno diverse novità, sia per quanto riguarda le aree espositive sia per quanto riguarda gli eventi collaterali con diverse “chicche”. L’immagine del Salone sarà dedicata ad un elemento ligure per eccellenza: l’ardesia. Le linee grafiche sono state realizzate con la classica lavagna di ardesia, un omaggio alle famose cave del Levante Ligure.

Collaborano e patrocinano l’evento il Comune di Finale Ligure, l’Unione dei Comuni Finalesi, la Camera di Commercio Riviere di Liguria – Savona, Imperia e La Spezia e l’Unione Provinciale Albergatori.L’evento si svilupperà in tre giornate, ognuna caratterizzata da un “ospite speciale” che personalizzerà le aree eventi. Le aree espositive saranno allestite nel Complesso Monumentale di Santa Caterina e nelle piazze del Centro Storico di Finalborgo.

La cerimonia di inaugurazione si terrà venerdì 17 alle ore 16.30 in occasione della quale si svolgerà il taglio del nastro presso il primo Chiostro del Complesso Monumentale di Santa Caterina al quale seguirà una degustazione guidata di prodotti tipici. I laboratori saranno dedicata al benessere in generale della persona, partendo dalla sana alimentazione con i prodotti di qualità che saranno presenti al Salone per arrivare alle presentazioni di prodotti per la bellezza realizzati con i prodotti naturali del territorio. Come ogni anno ci sarà un tema cromatico che sarà reso pubblico i primi giorni di marzo. Alcune novità relative alle aree espositive: oltre alle tradizionali carruggio del pesto, largo dell’olio, largo della focaccia, largo dei fiori, la cantinetta, ecc., sarà allestito lo spazio birre&fritti con un’area happy hour. Inoltre ci sarà un programma “Salone off” con attività lungo le vie di Finalborgo e visite guidate a cura delle Associazioni finalesi.

Le novità del Salone 2017: Nel 2017 il Salone compirà tredici anni. Si tratta di un traguardo importante e per l’occasione il Salone si apre ad altre Regioni ospiti tra le quali: Piemonte, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana. L’invito ad altre realtà produttive è stato pensato per dare l’opportunità ai visitatori del Salone di avere un’offerta maggiore e qualche novità in termini di assaggi e laboratori di degustazione. A tal proposito si terranno degustazione combinate di prodotti del territorio ligure con prodotti di regioni “ospiti”. Parola chiave del 2017 sarà: il Benessere e sana Alimentazione. Un connubio imprescindibile per la salute della persona. In occasione degli eventi collaterali non si terranno solo degustazioni e non si parlerà solo di cibo, ma anche di percorsi di trekking lungo le colline liguri alla scoperta di un entroterra unico tra passeggiate e degustazioni di prodotti tipici delle aziende agroalimentare lungo i diversi percorsi. L’attenzione del Salone 2017 si sposta sui bambini, con un’aree dedicate ai più piccoli dove poter farli far giocare con un’animatrice specializzata attraverso l’ausilio dei prodotti liguri e la Scuola del Pesto.

Il Salone dei Bimbi: presso l’Oratorio de’ Disciplinanti, si terrà animazione ed area per piccoli Chef, Spazio Bimbi a cura di Sara Delfino. Presso l’Auditorium dei Sapori sarà allestita un’area dedicata alla favola di Re mortaio e la Pirncipessa trofietta, favola propedeutica all’insegnamento dell’arte del pesto al mortaio. A cura di Marco Gagliolo. Una grande novità del 2017 sarà la presenza delle Terme di Genova e Saint Vincent.

Un’altra novità del 2017 sarà la trasformazione dell’area espositiva allestita nel giardino botanico del Complesso Monumentale di Santa Caterina. Infatti non ci sarà più l’allestimento del Giardino dei Sapori e dei Profumi, ma seguendo l’inclinazione dell’area stessa, sarà allestita l’area più “trendy” Birre&Fritti. Si tratterà di un’area dedicata agli appassionati di birre pregiate e fritti.

 

Ancora un’altra novità è la nuova immagine coordinata del Salone. Un omaggio all’ardesia ligure, con la riproduzione di una lavagna con scritto il menu del Salone, perché il Salone è costituito da molti ingredienti che ne fanno l’unico evento ligure conosciuto a livello internazionale.

Una delle “chicche” del Salone dell’Agroalimentare Ligure” è la presenza, fina dalla prima edizione, del Consorzio della Focaccia di Recco I.G.P. col formaggio.

 

SALONE OFF

 Nel 2017 oltre alle attività presenti nelle aree eventi del Complesso Monumentale di Santa Caterina si svolgeranno eventi dedicati al benessere delle persona e alla cultura. Tra questi, nelle piazze del Centro Storico, oltre ad espositori liguri ci saranno aziende di altre regioni italiane e si svolgeranno degustazioni e dimostrazioni.

L’istituto Migliorini Di Finale Ligure organizzerà dimostrazioni di cucina a cura degli allievi, in Piazza del Tribunale. Escursioni nel territorio: Sabato 18 Marzo ore 17 – Sala delle Capriate , Presentazione libro “Giro delle chiese di Perti”. Domenica 19 marzo ore 9 – S. Sebastiano, Perti, Il “gran tour” delle chiese di Perti. L’escursione é per tutti , ma presenta un tratto di percorso più impegnativo lungo circa una mezz’ora, quindi non banale, la lunghezza è di 7 km della durata di circa 4 ore, con soste e spiegazioni comprese. quindi un itinerario per escursionisti abbastanza allenati. Il costo è 5 euro. Ritrovo: alle ore 9:00 a Perti, chiesa di San Sebastiano. Si raccomanda di indossare un abbigliamento con scarpe adeguate (pedule per camminare, zainetto, acqua, giacca a vento, ecc.) e di portare bevande e colazione al sacco.

 

Altre attività del Museo Archeologico del Finale

 In occasione del Salone Agroalimentare 2017 il Museo Archeologico del Finale effettuerà sabato 18 marzo e domenica 19 marzo il seguente orario di apertura 10.00-13.00 e 14.00-19.00. Ingresso ridotto a 3 euro (anziché 5 euro) per tutti i visitatori e ingresso gratuito per i bambini fino a 12 anni se accompagnati da almeno un adulto. Nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 marzo, inoltre, nelle sale del Museo sarannopresenti allievi dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Giovanni Falcone” di Loano, classe 3A indirizzo “turistico”, per fornire un accompagnamento gratuito ai visitatori e offrire informazioni, curiosità e approfondimenti sul percorso espositivo. Il laboratori del Museo Archeologico del Finale al Salone dell’Agroalimentare Ligure ore 10.30, visita guidata alla sala dell’età romana e approfondimento “A tavola con Lucius. Cibi e bevande nell’antica Roma”.

Sabato 18 marzo ore 14.30, laboratorio per bambini (dai 5 anni in su) “La macinazione dei cereali e la preparazione di alimenti nell’Antichità”, con il laboratorio per bambini (dai 5 anni in su) dal titolo “La macinazione dei cereali e la preparazione di alimenti nell’Antichità”.

www.saloneagroalimentareligure.org

Fonte: www.ivg.it