I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie Ulteriori informazioni Ok

"GirOlio d’Italia 2017", il tour delle città dell'olio.

21-04-2017

GENOVA. Andora, in provincia di Savona, sarà la prima tappa di “Girolio d’Italia 2017”. Il tour, promosso dall’Associazione nazionale Città dell’Olio, è giunto alla sua settima edizione e unisce idealmente 325 città dell’olio.
Nel weekend dal 29 aprile al 1 maggio, Andora ospiterà la tappa di partenza del tour e, contestualmente, sarà organizzata una grande fiera dedicata ai prodotti del territorio “Azzurro, Pesce d’autore”, nel porto turistico.
L’olio extravergine d’oliva e l’antica tradizione della coltivazione olivicola saranno al centro di un ricco programma di convegni, degustazioni, mercatini dell’olio, show cooking, corsi d’assaggio, visite ai frantoi che hanno l’obiettivo di valorizzare le eccellenze olivicole ma non solo.
“Siamo orgogliosi – ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai durante la conferenza stampa in Regione Liguria - che Andora sia la tappa di partenza del tour delle città dell’olio. La Liguria, con 37 città dell’olio, è seconda solo alla Toscana per numero di località, con tradizione e produzione oleica. Da parte della Regione Liguria, c’è il massimo impegno per la valorizzazione del nostro ‘oro verde’, per la sua tutela dalle minacce di prodotti a basso costo e di scarsa qualità purtroppo sempre più presenti sul mercato: siamo in prima linea nella difesa di una tradizione millenaria che fa parte del Dna del nostro essere liguri”.

L’edizione 2017 di Girolio è dedicata alla Dieta Mediterranea, Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 2010, e al paesaggio, per promuoverne la cultura e la conoscenza. Girolio 2017 sarà un percorso a tappe nell’Italia della civiltà olivicola alla scoperta dei paesi di produzione, presentando alla nazione e al mondo le eccellenze italiane e le ricchezze enogastronomiche e culturali delle comunità locali. In particolare si parlerà del rapporto del paesaggio come uno degli aspetti specifici della Dieta Mediterranea individuandone gli aspetti più propriamente ambientali, sociali, culturali e morali, che costituiscono il patrimonio delle Città dell’Olio e della cultura millenaria dell’olivo. 

Dopo Andora, la seconda tappa, dal 26 al 28 maggio, sarà ad Iseo, poi la carovana dell’extravergine poi si sposterà nelle Marche a Colli Esini in provincia di Ancona dal 9 all’11 giugno e in Abruzzo a Pianella in provincia di Pescara il 29 luglio. Toccherà poi alla Puglia con Torremaggiore dal 13 al 15 ottobre, alla Sardegna con Villamassargia il 21 e 22 ottobre e al Molise con Larino dal 27 al 29 ottobre. A novembre Girolio sarà a Rapolla in Basilicata dal 10 al 12, a Vallefiorita in Calabria il 18 e 19 e in Campania a Controne in provincia di Salerno il 25 e 26. Ultime due tappe in Toscana a San Casciano in Val di Pesa dal 2 e 3 dicembre e in Umbria per la tappa finale dal 8 al 10 dicembre.

Fonte: www.regioni.it