I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie Ulteriori informazioni Ok

L’industria per la produzione di impianti agroalimentari è uno dei comparti leader dell’economia italiana. Stimolata dal successo del food & beverage italiano con una innovazione continua, ha innalzato la qualità dei nostri prodotti alimentari.

Difficile rispondere a un interrogativo che pure è giusto porsi e cioè se sia stata l’affermazione mondiale del comparto agroalimentare italiano a trascinare l’industria meccanica o se invece siano state la tecnologia, la ricerca, la continua evoluzione dell’industria meccanica applicata al food & beverage a decretare questo successo. Probabilmente sono vere entrambe le cose. Come l’Italia detiene un indiscusso primato nella produzione agroalimentare a livello qualitativo, così l’industria meccanica, che realizza impianti per la produzione dei nostri gioielli enogastronomici, ha conquistato una posizione di leadership in molti mercati mondiali. Del resto interi comparti della nostra produzione agroalimentare sono esplosi – dalla pasta alle conserve, dall’olio extravergine ai salumi fino alle produzioni casearie – grazie all’apporto dell’industria meccanica. Che oggi esplora le più moderne tecnologie non solo per automatizzare e ottimizzare i processi, ma soprattutto per garantire la massima sicurezza e salubrità dei prodotti agroalimentari, nel rispetto certosino delle caratteristiche organolettiche e dell’identità territoriale dei prodotti. Un connubio tra industria meccanica e produzione alimentare che comincia dalle macchine agricole e arriva fino ai laboratori di ricerca e di controllo di qualità e che fa dell’Italia un grande unico distretto vocato all’eccellenza.